| | vivaspb.com | finntalk.com

CHIESA ARCIPRETALE DI NOALE (VE)

SABATO 17 MARZO 2018 ORE 20.45

Organista

JEAN-PAUL IMBERT

(Parigi- Francia)

Louis-Nicolas CLERAMBAULT (1676-1749)

Extraits de la "Suite du 2ème ton"

Plein-jeu, récit de nasard, caprice sur les grands jeux

Georg-Friedrich HAENDEL (1685-1759)

Concerto n° 10 en ré mineur

Adagio, allegro, larghett o, allegro

avec cadences de Jean-Paul Imbert

Johann-Sébastian BACH (1685-1750)

Passacaille et fugue en ut mineur BWV 582

César FRANCK (1822-1890)

Prélude, fugue et variation

Jean BERVEILLER (1904-1976)

Epitaphe

Quasi lento, cantando, allegro agitato, moderato

Alexandre GUILMANT (1837-1911)

Final de la sonate N° 1

Allegro assai

con videoproiezione


Jean-Paul Imbert

Nato a Clermont-Ferrand nel 1942, ha studiato pianoforte e organo; a 15 anni era titolare nella chiesa di Santa Giovanna d'Arco. A Parigi ha studiato con Pierre Cochereau e Jean Guillou, di cui dal 1971 al 1993 è stato vice all'organo di Saint-Eustache. Nel 1993 è nominato titolare all'organo Kleuker di Notre-Dame des Neiges e responsabile dell'organizzazione dei concerti dove si esibiscono organisti da tutt o il mondo. Dal 1988 promuove gli stage estivi dove si incontrano studenti di diversi paesi del mondo. Dal 1999 insegna anche a Bad-Rippoldsau nella Foresta Nera. Dal 1997 al 2006 è stato titolare a Notre-Dame del Perpétuel Secours a Parigi e ha contribuito a far conoscere questo organo magnifi co con una serie di concerti titolati "Organo in Duo", la cui inaugurazione è stata con la Schola Cantorum nel 2004. Lì ha inciso diversi cd. Dal 1982 è professore alla Schola Cantorum di Parigi. Imbert si esibisce essenzialmente in Europa, dove incanta il pubblico con un'arte della registrazione che esplora tutt e le possibilità degli strumenti; ha suonato ai festival di Caen, Chartres, Radio-France, Ravenna, Torino, Messina, Cambridge, Roma, Roquevaire, Bordeaux, Mosca, Passau, Friburgo, Gdansk-Oliwa, Portsmouth, Losanna.... Fervente interprete di Bach e della scuola romantica, possiede un grande repertorio di cui egli presenta una interpretazione brillante e colorita. Spesso trascrive opere per organo di autori quali Prokofi ev, Rachmaninov, Grieg, Liszt, verdi, Wagner... Nel 2010 è stato nominato dal Ministro della Cultura ambasciatore delle Arti e delle Lett ere. Nel 2014 è nominato Cavaliere nell'Ordres des Palmes e accadamico nazionale. La sua discografi a presenta incisioni su organi magnifi ci: Saint-Eustache a Parigi, Tonhalle di Zurigo, Tolosa, Notre-Dame des Neiges.... Alcuni cd hanno avuto il premio Academie Charles Cros. Altri sono stati incisi in duo con il fl autista G. Fumet, l'oboista A. Sebillott e, il trombett ista G. Touvron.